Non solo Viagra: i rimedi non farmacologici all’eiaculazione precoce

 In una società moderna, caratterizzata da una vita frenetica e da un abbattimento delle barriere sociali con l'apertura a forme di libertà sessuali che permettono di esprimere le personalità dei singoli individui, si continuano a evidenziare un aumento esponenziale delle problematiche riguardanti la sfera sessuale. In particolare, l'eiaculazione precoce può essere annoverata tra le disfunzioni che colpiscono la popolazione mondiale maschile. Si calcola che solo in Italia gli uomini ad avere avuto un problema di eiaculazione precoce sono tra il 25% e il 40%, quasi un individuo su tre. L'eiaculazione precoce si attesta tra le prime problematiche che riguardano l’ambito sessuale, con una percentuale pari al 27,3%. Le stime, per alcuni studiosi, sono al di sotto della reale diffusione di questa disfunzione, dato che la percentuale dovrebbe superare il 30%.

Cos'è l'eiaculazione precoce, cause e diagnosi

Il termine eiaculazione precoce indica una problematica che riguarda il mondo dell'orgasmo maschile che avviene in maniera non controllata e quindi precoce, in seguito a stimolazione sessuale minima, prima del coito o subito dopo la penetrazione. Al centro del problema dell'eiaculazione precoce vi è, quindi, la mancata capacità di controllo di questo atto da parte dell’uomo.

Definire l'eiaculazione precoce non è semplice, dato che i parametri da considerare sono diversi. Per alcuni studiosi si avrà l'eiaculazione precoce se l'orgasmo maschile avviene prima della soddisfazione della donna. Per altri, invece, si considera l'incapacità dell'uomo a identificare il momento di emissione che precede la fase vera e propria dell'eiaculazione. Per altri, si fa riferimento alla tempistica della penetrazione, dividendo la disfunzione in base ai secondi.

Altro dato che emerge e che mette d'accordo alcuni psicologi e medici che studiano l'eiaculazione precoce, è quello dell'emissione del liquido dopo solo 5-10 spinte coitali dal momento in cui vi è la penetrazione del pene in vagina. Ma, anche in questo caso, il parametro è relativo, date le diverse forme di penetrazione che sono possibili nella sessualità moderna.

La diagnosi di questo disturbo è, quindi, alquanto complessa, dato che spesso viene effettuata in modo autonomo, e inoltre secondo degli schemi temporali o di prestazioni che non sono applicabili nel mondo della sessualità maschile e femminile.

Inoltre, le forme di eiaculazione sono diversificate in base al loro manifestarsi: si parlerà di eiaculazione primaria quando si presenta già dal primo rapporto sessuale e peggiora nel tempo; secondaria quando si determina solo in una fase successiva e in conseguenza a una serie di cambiamenti; infine, si considera quella situazionale quando si determina solo in alcuni momenti specifici e con alcune donne.

Ciò che è importante considerare sono le conseguenze che l'eiaculazione precoce determina sulla psiche dell'uomo e sulla relazione di coppia, rendendo l'atto sessuale non un piacere ma un fattore d'ansia. L’argomento è trattato ampiamente nel libro Comanda La Tua Eiaculazione di Alessandro Rotello, una raccolta di consigli pratici su uno specifico allenamento del corpo alla risoluzione del problema eiaculatorio.

Quali sono le cause dell'eiaculazione precoce

L'eiaculazione non è una malattia, ma una disfunzione e, come tale, può essere curata. Intervenire, quindi, è possibile solo se si considerano quelle che sono le cause che possono esserci dietro al verificarsi di questa problematica. Oggi è accertato che le componenti che portano all'eiaculazione precoce possono essere organiche e psicologiche.

•Cause organiche: si considera l'insieme di quelle problematiche che sono strettamente collegate all'ambito fisico del pene, come infiammazioni dell'apparato genitale, frenulo breve, fimosi e deficit erettile.

•Cause psicologiche: il legame con la psiche è una realtà che influenza in maniera sostanziale il verificarsi dell'eiaculazione precoce. Disagio psichico, problematiche di coppia, cattiva gestione dell'ansia, vita con ritmi stressanti, sono tra i fattori principali del presentarsi della disfunzione. Inoltre, si devono considerare anche aspetti culturali ed emotivi, legati a uno scorretto approccio alla sessualità, al timore di essere scoperti nel caso della masturbazione, pulsioni ambivalenti verso la donna, mancata conoscenza del proprio corpo e forme di competizione con l'altro sesso.

Il problema della vendita di farmaci non controllati on-line e le controindicazioni

L'eiaculazione precoce, come le altre forme di disfunzioni riguardanti l'apparato maschile, sono ancora oggi connesse a una cultura tendente a nascondere la problematica senza rivolgersi in maniera repentina a un medico. Quando alla fine ciò avviene, dato che la problematica persiste, spesso si è provato a curarsi in maniera autonoma e con tentativi che possono essere dannosi per la salute a causa dell'impiego di farmaci non autorizzati.

La diffusione di medicinali on-line è un problema allarmante, date le cifre ormai raggiunte anche in Italia per mezzo del Web. Si stima che, solo negli ultimi quattro anni, siano 2,4 milioni le confezioni di farmaci sequestrate e la percentuale di quelli utilizzati per guarire le problematiche sessuali raggiunge quasi un terzo delle vendite.

I farmaci come il Viagra o quelli che riproducono il suo principio attivo, prevedono una serie di controindicazioni per il loro utilizzo. Infatti, non devono essere utilizzati da persone che sono allergiche al principio attivo del sidenafil, elemento chimico alla base della pillola blu, che ha la funzione di rilassare i vasi sanguigni permettendo l'erezione. Inoltre, soggetti che hanno problemi cardiaci, al fegato o soffrono di pressione bassa sono a rischio di assunzione.

L'acquisto di farmaci per l'attività sessuale on-line dovrebbe essere effettuato attraverso ricetta del medico e solo dopo una visita specialistica, sui siti di farmacie on-line autorizzati. In questo modo ci si potrà tutelare non solo dai falsi, e quindi rischiare di spendere il proprio denaro in prodotti truffa, ma anche avere la sicurezza sulla composizione del medicinale.

I rimedi all'eiaculazione precoce: le terapie non farmacologiche

Curare l'eiaculazione precoce è qualcosa che può essere fatto accettando la presenza di un problema e rivolgendosi a un medico specialista, come uno psicologo e un sessuologo. Le terapie non farmacologiche prevedono, quindi, un'indagine approfondita di quelle che possono essere le cause psicologiche strettamente connesse con la problematica. Le terapie comportamentali hanno, quindi, la funzione di intervenire riducendo lo stato di difficoltà e di ansia che si genera nel non riuscire a vivere in modo positivo un rapporto sessuale.

L'azione comportamentale implica un aiuto a comprendere nel miglior modo il proprio corpo, controllando lo stimolo eiaculatorio. Ciò viene effettuato attraverso una serie di tecniche o di esercizi fisici che permettono di far acquisire sicurezza e far rilassare il soggetto.

Di seguito elenchiamo quelle più utilizzate e che producono effetti positivi:

• La tecnica dello squeeze: è stata inventata da due sessuologi statunitensi la quale prevede una serie di compressioni che vengono effettuate sul glande nella fase di erezione. Il sessuologo insegna quindi ad avere un controllo sull'eiaculazione in modo da aumentare la capacità di percepire il momento dell'orgasmo. È una tecnica da effettuare in coppia e in particolare con un partner fisso.

• La tecnica dello stop and start: prevede una serie di interruzioni nel momento di massima eccitazione, in modo da insegnare all'uomo a percepire il momento dell'eiaculazione e, in questo modo, rilassare l'ansia mentale che può causare la disfunzione. L'apprendimento di questa tecnica avviene attraverso una serie di fasi con la collaborazione attiva del partner, passando dalle manipolazioni alla penetrazione, fino alle posizioni più eccitanti.

• La tecnica della compressione: unica tecnica che può essere effettuata nelle fasi di autoerotismo o durante il rapporto sessuale con il partner, prevede la compressione con la mano della zona al di sotto del glande prima dello stimolo finale eiaculatorio. Ciò permette all'uomo di imparare a controllare questo momento.

• Gli esercizi di Kegel: questi esercizi prendono il nome dal loro inventore e hanno la finalità di rafforzare il muscolo pubococcigeo, considerato importantissimo per l'eiaculazione. Inoltre l'uomo apprende a conoscere in maniera profonda il proprio corpo e la propria sessualità.

Per informazioni:

Alessandro Rotello si occupa ed utilizza tecniche mentali e fisiche per migliorare i problemi di eiaculazione precoce dal 2008. Nel 2010 ha creato il metodo "Comanda la Tua Eiaculazione", il primo metodo che aiuta l'uomo a dominare e controllare la propria eiaculazione precoce senza l'utilizzo di farmaci, ma solo con l'ausilio di tecniche mentali e fisiche.

cialis | Lunedì 30 Settembre 2019 - 5:02 pm | | Predefinito

Fabrizio Corona fa uso di Cialis: ‘Il mio pene non vuole pensieri’

Fabrizio Corona è noto per essere un tipo senza peli sulla lingua. Dopo aver perso un dente in diretta tv durante la recente puntata di Verissimo su Canale 5, ha parlato del suo romanzo ‘Non mi avete fatto niente’ al ‘Corriere della Sera’. L’ex re dei paparazzi ha infiammato i social parlando dell’uso del Cialis, un sostituto naturale del Viagra.

Fabrizio Corona spiazza tutti parlando del Cialis

Fabrizio Corona ha rilasciato alcune dichiarazioni inedite al ‘Corriere della Sera’. Ha parlato dei sentimenti che nutre ancora per Belen Rodriguez, affermando che vorrebbe fare una famiglia con la showgirl argentina. Ha ammesso di aver pianificato la prima uscita con Asia Argento in modo da essere preso di mira dai paparazzi e balzare da un tabloid all’altro.

 

Non ha nascosto di aver lavorato in nero, ma ha rimediato dicendo ‘Ora dichiaro tutto, emetto un’autofattura’. Il racconto che più ha attirato l’attenzione degli utenti social riguarda il Cialis, un sostituto naturale del Viagra per avere un’erezione.

L’autore del romanzo ‘Non mi avete fatto niente’ ha ammesso di farne largo uso perché il suo p**e non vuole avere pensieri. Con tutti i problemi da affrontare, Fabrizio Corona ha detto di aver difficoltà a concentrarsi solo sul sess0. Evidentemente ci tiene a fare bella figura durante una notte bollente con una donna.

Fabrizio Corona: ‘Sono tutto rifatto’

Nella lunga intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’, Fabrizio Corona ha raccontato anche dei suoi molteplici interventi di chirurgia plastica e delle visite che il chirurgo gli faceva durante il ‘soggiorno’ in prigione.

‘Io lavoro con l’immagine. Sono completamente rifatto, anche se non si nota’

ha dichiarato l’ex fidanzato di Silvia Provvedi. Ha aggiunto che in carcere era vietata l’iniezione, quindi ha dovuto farsi spalmare le creme.

cialis | Giovedì 19 Settembre 2019 - 7:01 pm | | Predefinito

Sesso e pastiglie, ciò che non sapevate: l'ultimo effetto collaterale

Vent'anni fa il Viagra fu il pioniere della lotta all' impotenza e da allora spopola nelle farmacie di tutto il mondo in compagnia del Cialis, del Levitra, dello Spedra, e di altri noti farmaci sintetizzati nell' ultimo decennio, i più comunemente utilizzati dagli uomini di ogni età prima dei rapporti sessuali, anche da coloro che non hanno un deficit erettile, temporaneo o conclamato.

Eppure il loro uso appare tuttora improvvisato, e tali molecole vengono assunte come fossero aspirina e spesso a sproposito, per facilitare l' immediatezza della risposta peniena (erezione), per ridurre l' ansia da prestazione, e frequentemente vengono consigliate o prescritte da amici e conoscenti senza un consulto clinico-medico, motivo per cui molti soggetti ne lamentano la ridotta efficacia, l' effetto ritardato o nullo o vari disturbi collaterali causati dalla mancata conoscenza della corretta assunzione, delle diverse interazioni e delle importanti controindicazioni. Ma perché alcune di queste compresse danno l' impressione di funzionare meglio di altre, oppure a volte di non avere effetto? E soprattutto, tra quelle che funzionano, qual è il miglior farmaco?

Partendo dal principio che questi di cui parliamo non sono medicinali afrodisiaci, in quanto non aumentano affatto il desiderio sessuale, tutte le "pillole dell' amore" si limitano a incrementare il flusso sanguigno nel pene, favorendo l' ottenimento dell' erezione, rendendola più vigorosa e duratura. Ma bisogna tenere presente che è sempre necessario che questa venga inizialmente facilitata da stimoli appropriati per ottenere l' inturgidimento dell' organo, al fine di raggiungere risultati soddisfacenti in termini di efficienza e tollerabilità, poiché senza stimolazione sessuale il farmaco non agisce.

Per sapere qual è il "migliore" per ogni soggetto, è imperativo conoscere le piccole differenze che rendono il prodotto più o meno appropriato in relazione allo stato di salute dell' utilizzatore, per prevenire delusioni o effetti collaterali, che a volte possono essere gravi, per evitare i quali non bisogna sottovalutare le molte interazioni con altri farmaci che si assumono per le patologie cardiache, pressorie e prostatiche spesso associate, e tali parametri devono essere attentamente valutati prima di intraprendere la terapia per la disfunzione erettile.

COME SI PRENDONO?
Chi usa Viagra, Levitra, Cialis o Spedra, deve imparare innanzitutto come assumerli, perché quasi tutti andrebbero presi obbligatoriamente lontano dai pasti per favorirne la rapida azione, poiché se le compresse vengono coinvolte nel processo digestivo, per esempio quando vengono ingoiate a breve distanza dal pranzo o dalla cena, il loro effetto sarà depotenziato o ritardato, con scarsi risultati anche se la dose venisse raddoppiata.

QUANDO SI PRENDONO?
Il tempo di assunzione è lievemente differente tra i diversi farmaci, dipende dalla velocità d' azione programmata nel principio attivo del medicinale, oltre che naturalmente dal suo dosaggio, ma comunque il Viagra e il Levitra vanno assunti dai 30 ai 60 minuti prima dell' attività sessuale, il Cialis richiede 30 minuti per agire, mentre lo Spedra spicca per la sua rapidità di azione, poiché funziona in soli 15 minuti.

QUANTO DURANO?
Dopo aver preso una compressa si potrà assistere all' erezione, sempre se sessualmente stimolata, mediamente già dopo 20 minuti, fino a 4/5 ore dall' assunzione, anche se la durata d' azione media del farmaco varia da prodotto a prodotto, in quanto il Viagra e il Levitra esplicano la loro maggiore efficienza per 4 ore, lo Spedra per 6 ore, mentre il Cialis ha un' emivita più lunga, potendo arrivare fino a 36 ore. Questo significa che in questo lasso di tempo il medicinale produce i suoi effetti, e quindi in quelle ore continua ad interagire anche con gli altri farmaci assunti, i quali, se incompatibili o contrastanti, sommano i loro compiti, producendo i noti effetti collaterali avversi.

QUALE DOSAGGIO SCEGLIERE?
Per il Viagra la dose iniziale raccomandata è di 50 mg di farmaco al giorno, non più di una compressa, da assumere nei tempi succitati prima di consumare il rapporto, preferibilmente a stomaco vuoto per velocizzare i tempi terapeutici. È la classica dose "one a day" (1 cp. al giorno), che assume quotidianamente chi ha rapporti almeno tre volte a settimana e non vuole trovarsi impreparato. La dose occasionale invece è in genere di 100 mg, ma può essere ulteriormente modificata dal medico (e non in modo autonomo o su consiglio non professionale), in base alle necessità del paziente, potendo variare da 25 a 200 mg. Il Cialis e il Levitra sono disponibili in compresse da 5-10-20 mg, ma la dose consigliata è di 10 mg di farmaco, almeno mezz' ora prima del rapporto, ed è sconsigliato aumentarla senza un parere medico. Lo Spedra si distingue dalle altre molecole per la rapida insorgenza della sua azione terapeutica, ed è disponibile in compresse da 50-100 e 200 mg, e la dose normalmente prescritta dai medici è di 100 mg, da assumere da 15 a 30 minuti prima dell' atto sessuale. Se si aumenta il dosaggio di tali farmaci, o se se ne assumono in quantità tali da raggiungere il sovradosaggio, la loro efficacia non aumenta affatto, mentre si potrà notare un aumento degli effetti indesiderati e della loro intensità o gravità. Le compresse comunque vanno deglutite con un bicchiere d' acqua, ma ne esistono, nelle stesse dosi, anche in formula orosolubile, da sciogliere sotto la lingua, aromatizzate al sapore di menta, motivo per cui vengono chiamate "le mentine dell' amore". Queste pastiglie, sciogliendosi velocemente in bocca, non hanno bisogno di acqua e non passando dallo stomaco possono essere assunte anche subito dopo un pasto, quindi presentano possibilità inferiori di essere inibite dal consumo di alcol o dai cibi grassi, ed essendo assorbite rapidamente nel flusso sanguigno senza perdere la loro efficacia, sono da molti uomini preferite rispetto alle altre, anche perché danno l' impressione al partner che è di fronte di gustare una mentina per l' alito.

GLI EFFETTI INDESIDERATI
Queste molecole appartengono tutte alla categoria degli inibitori della fosfodiesterasi (PDE5), e pur contenendo principi attivi lievemente differenti (il sildenafil per il Viagra, il vardenafil per il Levitra e Vivanza, il tadalafil per il Cialis, e l' avanafil per lo Spedra), il loro meccanismo di azione è molto simile, in quanto tutti i farmaci agiscono inibendo la degradazione di un enzima (cGMP), quello che consente l' afflusso di sangue nel corpo cavernoso del pene, e favoriscono la produzione di Ossido Nitrico, sostanza chimica naturale prodotta dall' organismo per rilassare i muscoli penieni, entrambi responsabili del mantenimento della dilatazione delle arteriole dell' organo sessuale, con conseguente aumento del suo turgore e della sua dimensione.

Conoscere questo dettaglio chimico è importante per comprendere le possibili interazioni con altri medicinali assunti, perché molti farmaci per la cura delle malattie del cuore e della pressione arteriosa contengono nitrati, i quali, se sommati in eccesso con quelli dei farmaci della disfunzione erettile possono indurre un pericoloso abbassamento della pressione del sangue, e causare episodi di capogiri, lipotimia o sincope nel momento in cui ci si alza in piedi, per esempio dopo essere stati seduti un' ora a tavola.

Il sintomo più comunemente percepito dopo la loro assunzione è la sensazione improvvisa di calore nella parte superiore del corpo, che può essere accompagnata talvolta da qualche effetto collaterale quale un disturbo visivo, la secchezza della bocca, ostruzione dei seni nasali che provoca ripetuti starnuti e una lieve cefalea di breve durata. Anche l' alcol interferisce con questi farmaci, poiché essendo un vasodilatatore può indurre una ulteriore riduzione della pressione arteriosa, con rischio di vertigini ed ipotensione nel momento in cui ci si alza in piedi.

Inoltre, tra gli effetti indesiderati del Cialis, sono frequenti l' emicrania, il gonfiore delle palpebre, di parti del viso o del cavo orale e della gola, con frequente arrossamento delle gote del volto che perdura per 12 ore, disturbi visivi o alterazioni del battito cardiaco, tutti segni che hanno a che fare con la vasodilatazione della circolazione sanguigna ordinata da questa potente molecola, il cui effetto è più duraturo rispetto alle altre. Molti alfa-bloccanti, contenuti nei farmaci per il trattamento della pressione alta o dell' ingrossamento della prostata, possono sommare la loro azione a quelli della disfunzione erettile, acuendo gli stessi effetti collaterali succitati, quindi si sconsiglia l' assunzione combinata per il pericolo della sincope dalla posizione supina o seduta all' ortostatica, con possibile perdita di coscienza e caduta a terra, che può insorgere anche con il dosaggio più basso (25 mg).

Inutile aggiungere che tutte le droghe stupefacenti, anche quelle definite "poppers" e utilizzate a scopo ricreativo, che contengono nitrato di amile e similari, sono pericolose in associazione con queste molecole, soprattutto per il loro effetto prolungato e sistemico sul circolo e sul cervello, e per il loro metabolismo ritardato.

CONCLUSIONI
Tutti questi farmaci sono molto efficaci per risolvere problemi di potenza sessuale e di deficit erettile, disturbi caratterizzati dall' incapacità di raggiungere e mantenere un' erezione soddisfacente e prolungata per l' attività sessuale. Non sono però in grado di curare la reale impotenza, quella di origine neurologica, una sindrome largamente citata in maniera impropria, spesso come sinonimo delle deficienze erettili, mentre l' "impotentia coeundi" è una patologia spesso irreversibile e completamente differente da queste transitorie e reversibili, ma alla quali viene sovente accomunata come fossero la stessa cosa.

Ho scritto questo articolo perché troppo spesso questi potenti farmaci vengono assunti con leggerezza, come soluzioni semplici per risolvere un problema complesso, senza valutare perché tale disturbo funzionale si sia presentato, a quale altra patologia sia collegato, e anche per evitare la sempre più frequente deriva di una farmacodipendenza fisica, psicologica e sessuale che potenzialmente può instaurare gli effetti collaterali succitati, a volte pericolosi per gli individui con malattie organiche sottostanti, in cura con farmaci salvavita interattivi, contrastanti o incompatibili.

di Melania Rizzoli

 
 

cialis | Giovedì 15 Agosto 2019 - 03:46 am | | Predefinito

Niente più Viagra o Cialis: dall'Italia una terapia alternativa all'impotenza?

Una startup romana propone una tecnica che, secondo quanto affermato, è in grado di risolvere la disfunzione erettile

 

La disfunzione erettile è l'incapacità di tenere o mantenere l'erezione del membro maschile, seppur in presenza del desiderio sessuale. Questo problema è diffuso tra gli uomini di età superiore ai 40 anni e questa condizione può dipendere da diverse motivazioni: fisiche, assunzione di farmaci particolari, problemi psicologici o altre cause (come l'abuso di alcol, il tabagismo e l'uso di droghe).

 
 
 
 

La nuova startup romana

Una diagnosi precisa sulla disfunzione si basa sempre su una scrupolosa anamnesi e il trattamento a questa problematica può essere affrontata in diversi modi.

Nel pene ci sono diversi elementi anatomici e caratteristici, come i corpi cavernosi dove all'interno scorrono le arterie cavernose. L'erezione è semplicemente un afflusso di sangue maggiore con il conseguente aumento della dimensione del membro, non c'è erezione invece quando il sangue non affluisce in quantità nelle arterie cavernose.

Finora i metodi utilizzati più conosciuti per rimediare a questo problema sono stati l'utilizzo dei noti farmaci Viagra e Cialis, ma ora una startup nata a Roma ha promesso di risolvere il problema in un latro modo.

L'azienda ha sviluppato un App che monitora l'erezione mattutina, conosciuta con il nome di Morning glory, combinata con il trattamento Gainswave. Questo metodo rivoluzionario spara migliaia di onde sonore direttamente sul pene, con lo scopo di migliorarne il flusso sanguigno e la conseguente erezione. Il dottor Reitano, socio della startup, ha rivelato che si tratta di una terapia promettente. Attualmente questo metodo è già utilizzato oltreoceano, a New York, dagli urologi. Con questi impulsi direzionati sul pene si stimola la creazione di nuovi vasi e tessuti sanguigni all'interno del membro.

 

I dettagli della terapia

Questa tecnica è già attualmente utilizzata per altri problemi, come la fascite plantare o l'epicondilite laterale nel gomito, per quanto riguarda invece l'applicazione in campo urologico l'associazione Food and Drug americana deve ancora valutarla. Gli aspetti negativi di questa terapia riguardano principalmente il dolore; i medici dichiarano che le onde scaricate sul pene producono una sensazione simile a punture di spillo. Per il resto però non presenta ulteriori complicazioni, le sedute vanno fatte una volta la settimana per un totale dalle 6 alle 12 sedute. La terapia costa intorno ai 3mila dollari.

cialis | Domenica 20 Gennaio 2019 - 9:14 pm | | Predefinito

'Abuso di Viagra', 19 morti in Gb

La 'pillola blu' anti-impotenza sarebbe collegata alla morte di 19 persone, lo scorso anno, in Gran Bretagna, la maggior parte dei decessi (tutti uomini tra i 50 e 60 anni) è stata causata da problemi cardiaci. Secondo gli esperti - sottolinea 'The Sun' - questi casi potrebbero essere il frutto di un consumo del Viagra* non per scopi non medici, sopratutto dopo il via libera alla 'pillola blu' senza la prescrizione del medico, deciso in Gran Bretagna a marzo. Una novità che ha fatto balzare le vendite della 'pillola blu' del 60%. Tra gli effetti collaterali del farmaco ci sono disturbi gastrointestinali e del sistema nervoso, problemi alla vista e respiratori. Il principio attivo, il citrato di sildenafil, sarebbe stato collegato quest'anno - secondo il report della Medicines & Healthcare products Regulatory Agency (Mhra) - a 7 decessi.

Un portavoce della Pfizer, l'azienda farmaceutica che produce il Viagra, ha dichiarato che "la sicurezza del paziente è, da sempre, la priorità dell'azienda. Stiamo collaborando con le autorità regolatorie in tutto il mondo per monitorare costantemente la sicurezza di ogni singola pillola. Il Viagra ha un profilo consolidato di efficacia e tollerabilità". Dalla sua introduzione sul mercato nel 1998 e fino 2015, più di 64 milioni di persone nel mondo sono stati tratti con il citrato di sildenafil.

cialis | Martedì 25 Settembre 2018 - 12:23 am | | Predefinito

Viagra e cialis: quali differenze

Problemi ad avere o mantenere l’erezione? Esistono farmaci che aiutano gli uomini con queste difficoltà. Si chiamano Viagra e Cialis. Ecco il loro funzionamento e che differenze ci sono tra i due.

Il “deficit erettile”, o impotenza è un problema sessuale che ha come caratteristica l’incapacità di raggiungere o mantenere un’erezione del pene tale da permettere una soddisfacente prestazione sessuale. Un disturbo molto frequente tra gli uomini con 50 o più anni di età, ma che colpisce spesso anche soggetti più giovani. Un problema serio che ha ricadute anche psicologiche sull’individuo che non riesce ad avere una erezione piena e duratura. Come dicevamo, da anni esistono farmaci in grado di risolvere il problema. Il primo ad uscire ed arrivare sugli scaffali è stato il Viagra. Negli anni successivi ne sono usciti molti altri, più o meno famosi e più o meno con gli stessi principi attivi. Il più famoso tra le alternative alla pillola blu (il Viagra viene chiamato anche così) è senz’altro il Cialis. Come funziona il Viagra? Che effetto fa la famosa pillola blu? Come funziona il Cialis? Se soffri di problemi di erezione è probabile che ti sarai chiesto quali farmaci agiscono sulla disfunzione erettile. Avrai sicuramente sentito parlare di Cialis e Viagra. Vediamo di fugare tutti o dubbi che accompagnano questi due farmaci a partire dalla domanda principale, cioè: Viagra e Cialis, quali differenze ci sono tra i due?

Indice

  • 1 Cosa sono Viagra e Cialis?
  • 2 Quali differenze ci sono tra Viagra e Cialis?
  • 3 Come agiscono questi farmaci?
  • 4 Cos’è il Viagra
  • 5 Cos’è il Cialis?

Cosa sono Viagra e Cialis?

Cosa sono il Viagra ed il Cialis? Quale scegliere? Molti uomini non sono sicuri di quale prendere. Vediamo quindi di cosa si tratta e che differenza c’è tra le due pillole. Viagra e Cialis sono farmaci della stessa classe di medicinali e che vanno prescritti da un medico. Si tratta di farmaci molto efficaci per risolvere le disfunzioni di erezione del pene ed appartengono alla classe degli inibitori della fosfodiesterasi-5. Sono entrambi farmaci clinicamente testati e approvati per il trattamento della disfunzione. Viagra e Cialis sono farmaci da prescrizione che appartengono a questa classe di medicinali.

Quali differenze ci sono tra Viagra e Cialis?

Molti uomini come si diceva prima, non sono sicuri di quale farmaco scegliere. Quali differenze ci sono tra Cialis e Viagra? I due farmaci hanno lo stesso principio attivo Ciò che varia è la durata della loro azione. Essendo con lo stesso principio attivo i due farmaci sono sovrapponibili, cioè possono essere presi alternandoli tra loro senza particolari controindicazioni.

Tali farmaci agiscono dilatando i vasi sanguigni del pene e così facendo favoriscono ed aumentano l’afflusso del sangue nel membro. In questo modo viene favorita l’erezione ed il suo mantenimento. Anche dal punto di vista dei cosiddetti fattori di rischio, cioè degli effetti collaterali i due farmaci si somigliano abbastanza, pur con alcune importanti differenze. La durata è una delle differenze più marcate tra i due. Il Viagra dura fino a 4 ore, mentre il Cialis può rimanere attivo fino a 36 ore. Anche il lasso di tempo a partire dall’assunzione in cui i due farmaci fanno effetto è diverso. Il Viagra va assunto tra i 30 ed i 60 minuti prima dell’inizio dell’attività sessuale. Il Cialis invece deve essere assunto 30 minuti prima. Dal punto di vista della posologia, non si devono assumere più di una pillola al giorno e lontano dai pasti.

Come agiscono questi farmaci?

Cosa fanno questi farmaci? Questi farmaci sono inibitori della degradazione enzimatica del cGMP. L’enzima cGMP è quello a cui attribuire la dilatazione dei vasi sanguigni del pene ed è quello che consente l’aumento delle dimensioni e della durezza del pene. Un enzima che in risposta alle sollecitazioni nervose dell’atto sessuale o delle sollecitazioni tattili del glande o di altre zone erogene, permette l’erezione. Nessun effetto afrodisiaco è rilevato sia per il Viagra che per il Cialis perché essi non aumentano il desiderio sessuale, ma permettono solo una più lunga, turgida e appagante erezione. Cominciamo ora con il Viagra, il primo farmaco autorizzato per il trattamento della disfunzione erettile.

Cos’è il Viagra

Cos’è il Viagra? Il Viagra è arrivato sul mercato nostrano nel lontano 1998. È senza dubbio il più famoso dei due farmaci. È un farmaco inibitore dell’enzima PDE-5 e quindi consente di aumentare l’afflusso di sangue al pene, favorendo l’espansione dei corpi cavernosi del pene e producendo l’erezione. Le pillole di Viagra sono da 25mg, 50 mg e 100 mg. La pillola va presa tra i 30 ed i 60 minuti prima del rapporto sessuale e gli effetti prodotti possono arrivare a durare anche fino a 5 ore. Ormai il Viagra è un farmaco diffusissimo e secondo gli ultimi dati statistici, dal 1998 ad oggi sono oltre 2 miliardi di pillole ad essere state consumate. Inoltre è tra le parole più ricercata del web.

Cos’è il Cialis?

E veniamo all’altra pillola, il Cialis. Cos’è il Cialis? è un farmaco che può essere recuperato solo tramite prescrizione medica ed anch’esso serve a curare la disfunzione erettile. In Italia è arrivato un quinquennio dopo il Viagra . La sua funzione è simile a quella del Viagra, ma il Cialis fornisce una efficacia di azione fino a 36 ore. In pratica, una pillola di Cialis permette di poter ottenenre una efficace erezione fino a 36 ore dopo il suo ingerimento. Un utilizzo specialistico del Cialis è quello che mira a curare l’impotenza. La formula Cialis one day, che prevede l’assunzione di una pillola al giorno e sempre alla medesima ora, consente di curare la disfunzione erettile in maniera duratura. Il Cialis da prendere al bisogno come il Viagra è disponibile in dosaggi da 10 e 20mg.

cialis | Sabato 01 Settembre 2018 - 7:48 pm | | Predefinito

Sul sito del ministro Fontana a sorpresa spunta…il Cialis

L'ironia social è già scoppiata, e torna alla mente il discorso di Bossi a quel comizio del 96, divenuto un vero e proprio "cult".

Il neo ministro a “Disabilità e Famiglia” Lorenzo Fontana sta facendo molto discutere per le sue opinioni in merito ad aborto, testamento biologico e, soprattutto, famiglie arcobaleno. Dichiarazioni che stanno avendo grande risonanza, dopo le polemiche legate al Gay Pride che si è tenuto a Bergamo. Ma provando a cercare il nome del ministro Fontana su Google ci si imbatte in qualcosa di strano.

La strana descrizione del sito del ministro Fontana

Se siete appassionati di politica sicuramente lo avete fatto. Siete andati a cercare i nomi dei nuovi ministri su Google. Diversi di loro hanno un proprio sito internet personale. Compreso il ministro Lorenzo Fontana. Ma, cercando il suo nome sul motore di ricerca, quello in cui ci si imbatte non è certo quello che ci si aspetterebbe di trovare. Il sito www.lorenzofontana.org c’è e cliccandoci sopra sembra tutto a posto. Ma a lasciare perplessi è la metadescrizione del sito. Cioè quelle due righe che compaiono sulla pagina di ricerca sotto al nome del sito internet che servono a farci capire cosa più o meno troveremo all’interno del sito.

Fontana e lo scivolone sul Cialis

Beh, leggendo la descrizione del sito di Fontana su Google c’è da rimanere a bocca aperta. Sotto il nome del sito infatti appare un invito ad acquistare il Cialis a prezzo scontato. Il Cialis è un farmaco che si utilizza per il trattamento della disfunzione erettile maschile, al pari del più conosciuto Viagra. Ma cosa c’entra con il ministro? Difficile a dirsi. Con ogni probabilità si tratta di un errore del gestore del sito che ha inserito una descrizione decisamente…fuori luogo.

Leggi anche:  Premio Carlo Annoni: "A chi nega le famiglie gay rispondiamo con il teatro"

L’ironia social

Lo scivolone non è sfuggito ai più attenti internauti, e sta facendo velocemente il giro dei social network non senza suscitare qualche battuta. La più gettonata è, neanche a dirlo, quella che si rifà alle parole del leader leghista Umberto Bossi. Il senatur, nel lontano 1996, dal palco di un comizio aveva urlato a gran voce la “prestanza virile” dei membri della Lega Nord. Dopo più di 20 anni, in effetti,  un “aiutino” potrebbe tornare utile.

cialis | Domenica 10 Giugno 2018 - 11:19 pm | | Predefinito
Tag usati: , ,

Inizia l'era post Viagra

Onde d'urto, gomme da masticare e gelL'armamentario delle terapie contro le défaillance dell'uomo sotto le lenzuola si arricchisce di nuovi strumenti "più al sicuro dal rischio contrattazione". A passarli in rassegna sono gli esperti della Società italiana di andrologia, riuniti a Roma per il 42esimo Congresso nazionale Sia. Gli specialisti tratteggiano il futuro dell'era post-Viagra, a 20 anni dal primo via libera alla pillola dell'amore che ha rivoluzionato i trattamenti contro la disfunzione erettile maschile.

Nel 70% dei casi - ricordano - chi acquista medicine sul web lo fa proprio per comprare Viagra, la pillola blu a base di sildenafil che in Rete ha un giro d'affari stimato in 4-6 miliardi di euro soltanto in Italia e viene venduta da oltre 15 mila siti visitati da quasi 13 milioni internauti al mese. Ma solo il 10% delle volte il principio attivo nelle confezioni disponibili online è quello giusto, al dosaggio opportuno. Da qui la necessità di tutelare la salute dei pazienti con cure altrettanto efficaci, a costi uguali, ma meno falsificabili: "Dalle onde d'urto sul pene ai biofilm orali, veri e propri chewing-gum dell'amore, fino al gel per uso locale utile per chi non tollera gli effetti collaterali delle compresse".

"Siamo finalmente in un'era post-pillole dell'amore, in cui la tecnologia ci garantisce terapie all'avanguardia e soprattutto non clonabili - afferma Alessandro Palmieri, presidente Sia - La pillola blu è stato un ottimo farmaco e ha aperto la strada, però è anche il più contraffatto del mercato: circa un terzo degli uomini che acquista farmaci per risolvere la disfunzione erettile ricorre all'autosomministrazione e spesso se li procura sul web, dove il Viagra costa anche 10 volte meno rispetto alla farmacia, ma non garantisce" efficacia e sicurezza. "Le pillole non autorizzate, che arrivano soprattutto da India e Cina - avverte il medico - contengono spesso dosaggi anomali, fino al doppio del dovuto, oppure non hanno alcun principio attivo. Soprattutto, nell'8,5% dei casi sono state riscontrate sostanze tossiche o velenose, perfino in grado di provocare danni permanenti".

LE ONDE D'URTO - Fra le nuove terapie, "un esempio sono le onde d'urto: possono essere utili nel 70% dei pazienti con disfunzione erettile di grado lieve o medio con una causa organica della malattia - precisa Palmieri - che nel nostro Paese sono circa un milione, pari a un terzo del totale dei casi. Si tratta di 'colpi' a basso voltaggio già utilizzati per la cura del calcoli renali: il trattamento, che non è per nulla doloroso, prevede in media 6 sedute e può guarire i pazienti, consentendo loro di dire addio ai farmaci e alla necessità di programmare i rapporti".

I CHEWING-GUM DELL'AMORE - Sul fronte farmaci, gli andrologi segnalano i biofilm orali che si mettono sulla lingua e si sciolgono in pochi secondi: disponibili da un anno in Italia, ne sono stati utilizzati oltre 350 mila. "Anche qui tecnologia è la parola chiave - prosegue il numero uno della Sia - I principi attivi vengono infatti introdotti all'interno di vettori che si sciolgono al contatto con la saliva secondo un processo molto avanzato: ciò permette un assorbimento più veloce nella bocca, evitando il passaggio nello stomaco e nel fegato che può distruggere una gran quantità di farmaco. Tutto ciò rende il biofilm più rapido e più attivo".

IL GEL - "La tecnologia è avanzata anche nel gel intrauretrale a base di alprostadil, appena arrivato in farmacia - ricorda lo specialista - che si applica localmente al momento del rapporto: si tratta di una prostaglandina legata a una sostanza inerte che la trasporta dal canale uretrale nel pene, dove serve. Ha un effetto vasodilatatorio molto rapido che favorisce l'erezione, e oggi viene utilizzata da chi non sopporta gli effetti collaterali degli altri farmaci sistemici e dai pazienti che preferiscono una sostanza che agisca e venga introdotta esattamente dove ve ne è bisogno". Gel e chewing-gum dell'amore sono "tecnologie entrambe molto difficili da 'taroccare'".

Cercare soluzioni sempre nuove è tanto più importante pensando ai bisogni del paziente. I dati dello studio 'Conser', condotto dalla Sia e presentati al meeting capitolino, indicano che "solo l'8,5% è pienamente soddisfatto delle offerte terapeutiche; il 70 % non va oltre un 'abbastanza soddisfatto'". Per Palmieri e Tommaso Cai, segretario della società scientifica, "esistono esigenze a cui non è stata data ancora sufficiente risposta. E secondo gli andrologi, fra i limiti alla piena soddisfazione degli uomini ci sono il costo dei farmaci (per 70% degli intervistati), gli effetti collaterali (15%) e la scarsa efficacia (14%)".

"Ampliando il panorama delle soluzioni - commenta Mauro Silvani, coordinatore dello studio Conser - è più facile che ciascuno trovi quella più adatta alle proprie necessità e le nuove terapie possono certamente essere d'aiuto. Il chewing-gum dell'amore, per esempio, secondo gli andrologi intervistati per lo studio è particolarmente gradito grazie alle sue peculiarità: il 60% degli uomini ritiene la rapidità d'azione uno dei vantaggi maggiori, l'8,5% ne apprezza la possibilità di assunzione con il cibo, il 6,8% i minori effetti collaterali. Pazienti diversi hanno bisogno di farmaci differenti e formulazioni diverse: c'è chi vuole una pronta azione, chi una lunga durata. Non c'è una soluzione unica per tutti, ma grazie alle innovazioni tecnologiche tutti potranno trovare quella giusta per s é, ritagliata sulle proprie esigenze".

cialis | Domenica 03 Giugno 2018 - 8:30 pm | | Predefinito